Un’Amministrazione sempre accessibile

 

 PROBLEMA  Come sappiamo, a Catania la maggior parte degli uffici delle Pubbliche Amministrazioni si trovano in centro storico in edifici antichi nei quali è difficile e costoso realizzare un completo abbattimento delle barriere architettoniche: infatti, sono per lo più inaccessibili per chi ha un handicap motorio.  Sebbene sia auspicabile che gli edifici siano tutti adeguati alla normativa, è inevitabile pensare che ci vorranno tempi lunghi.
Allora, cosa si può fare in tempi brevi per permettere ai cittadini con un handicap di incontrare le Amminstrazioni e discutere le pratiche che li riguardano?

 SOLUZIONE  Per superare questo problema ci sono più soluzioni tra cui scegliere la più adatta a seconda delle necessità. Noi le indicheremo in ordine di priorità:

1) Tutte le Amministrazioni – prioritariamente per quanto riguarda  i rapporti con i cittadini che hanno un handicap – dovrebbero rivedere i loro iter burocratici, facendo tesoro dell’esperienza dello smart working,  e utilizzare i sistemi di videochiamata, le PEC e di ogni altro strumento telematico che è idoneo per entare in contatto con gli interessati e discutere le loro pratiche a distanza, senza la necessità di incontrarsi in ufficio;

2) Nel caso in cui fosse necessario un incontro di presenza – verifiche, apposizione di firme in originale, ecc. – le Amministrazione dovrebbero incaricare un proprio funzionario di recarsi presso l’abitazione dell’utente per espletare le operazioni necessarie. Con una programmazione e un’organizzazione del lavoro per zone ciò può risultare di non difficile realizzazione;

3) Nel caso in cui fosse proprio necessario l’incontro in ufficio, e le altre due soluzioni non fossero adatte per il caso specifico (l’Amministrazione dovrà motivare la sua richiesta spiegando perché non può adottare le altre soluzioni), allora la stessa Amministrazione dovrà individuare ed attrezzare adeguatamente, un ufficio al piano terra in tutti gli edifici sede di una Direzione, dove gli impiegati potranno ricevere, su appuntamento, le persone con handicap. Nel caso in cui non fosse disponibile un locale nello stesso edificio  dovrebbe individuarlo in un edificio vicino o in altro luogo.

Realizzando la soluzione proposta si potrà davvero dire che l’amministrazione va incontro ai cittadini che hanno delle difficoltà.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments