Se il progettista non ci pensa…

foto di un viale del parco gioeni con pavimentazione a lastroni distanziati

PROBLEMA: Ecco un tipico esempio di progettazione che non tiene conto dei problemi di “chi si muove su ruote”. Si tratta del viale del Parco Gioeni che collega il parcheggio di via Angelo Musco con il piazzale principale. La  pavimentazione con basole in pietra lavica è senz’altro gradevole, perfetta per un parco naturale, però è impraticabile per chi sta su sedia a rotelle, in carrozzina, passeggino, bici. 

SOLUZIONE In questi casi il progetto deve prevedere una fascia di pavimentazione liscia e sufficientemente larga per consentire il passaggio di mezzi di spostamento leggeri.
Siccome non è mai troppo tardi per risolvere questi problemi e  consentire così a tutti i cittadini di godere di un parco così bello, è necessario che l’Amministrazione realizzi le necessarie modifiche.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments